Home / Beniamino Bonardi (pagina 54)

Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Inchiesta di Altroconsumo sulle fontanelle di 35 città: piombo oltre i limiti a Firenze e Genova

L’associazione Altroconsumo ha analizzato l’acqua delle fontanelle pubbliche di 35 città, tra capoluoghi di regione e altre città importanti, per verificare le caratteristiche (durezza, calcio, fluoruri, solfati) e l’eventuale presenza di inquinanti o metalli pesanti. In 33 città l’acqua è risultata di qualità e sicura, mentre a Genova e Firenze sono stati rilevati livelli di concentrazione di piombo oltre i …

Continua »

Olio di palma, la discussione continua: il quotidiano francese Le Monde analizza l’impatto su ambiente e società

olio di palma Oil palm fruit and cooking oil

La polemica del ministro francese dell’ecologia Ségolène Royal sull’olio di palma della Nutella e la deforestazione ha ulteriormente fomentato la discussione su questo problema. Il prestigioso quotidiano Le Monde ha esaminato l’impatto ambientale e sociale dell’olio di palma, un prodotto originario del Golfo della Guinea, in Africa. Oggi, l’85% della coltivazione industriale della palma da olio è concentrato nel Sud-Est asiatico, in particolare in …

Continua »

In Francia, un agnello ogm è finito in tavola, ma non si sa dove: l’animale geneticamente modificato è stato fatto uscire da un centro di ricerca

In Francia, un agnello geneticamente modificato con una proteina di medusa è entrato nella catena alimentare. Il fatto risale all’autunno 2014, ma la notizia è stata data ieri dal quotidiano Le Parisien e confermata dall’Inra, l’Istituto nazionale di ricerca agronomica, che sta conducendo uno studio medico sull’infarto. L’Inra, che rassicura sull’assenza di rischi sanitari, ha informato  l’autorità giudiziaria  attribuendo l’accaduto …

Continua »

Il ristorante più quotato su TripAdvisor? Non esiste. Un esperimento dimostra che il sito di recensioni non esercita controlli

“Ancora una volta è venuta a galla la totale inattendibilità delle classifiche di TripAdvisor”, afferma il quotidiano Italia a Tavola, che con alcuni ristoratori ha creato un falso profilo di un certo Ristorante Scaletta. In poche settimane, con sole dieci recensioni, tutte entusiaste, Scaletta si è ritrovato in cima alla classifica di TripAdvisor dei ristoranti di Moniga del Garda, in …

Continua »

Vivino ha stilato una classifica sul costo dello champagne Veuve Clicquot nei vari Paesi in base al salario medio

Vivino, un’applicazione telefonica dedicata al mondo dele bottiglie di pregio , ha presentato il Veuve Clicqout Index, il primo indice che misura il costo di una bottiglia di champagne nel mondo: il Veuve Clicquot Champagne Brut Carte Jaune. Si tratta di uno champagne classico, molto diffuso nel mondo occidentale, il cui prezzo non varia secondo l’annata. Usando i dati forniti …

Continua »

TTIP bloccato in Parlamento negli USA e in Europa: per le lobby si tratta di una brusca frenata al successo dei negoziati

Nonostante la sicurezza ostentata dai suoi sostenitori, le prospettive di successo dei negoziati sul Trattato di libero scambio Ue-Usa (TTIP) hanno subito un brusco e contemporaneo doppio stop, su entrambe le sponde dell’Atlantico. Dopo mesi di dibattito in ben quattordici commissioni del Parlamento europeo, alla fine di maggio quella per il commercio internazionale aveva approvato una risoluzione di compromesso tra …

Continua »

Olio sottocosto? Spia e incentivo alla pratica fraudolenta per sopravvivere. In Spagna, tra il 2011 e il 2014, è stato venduto sottoscosto il 41% dell’olio

 “Se un imbottigliatore offre prezzi al di sotto della concorrenza e senza collegamento con i prezzi di mercato della materia prima che lavora, dovrebbe rivedere il suo sistema contabile dei costi. E se non cambia metodo, non ci resta altro che pensare che stia attuando pratica fraudolenta”. Lo scrive nella sua relazione annuale Deoleo, la compagnia olearia spagnola proprietaria, tra …

Continua »

Gli Stati Uniti mettono al bando gli acidi grassi trans: tre anni di tempo all’industria per eliminare questi grassi rischiosi a livello coronarico

Dal 2018, negli Stati Uniti i cibi non potranno più contenere acidi grassi trans, prodotti dagli oli vegetali idrogenati. Lo ha deciso la Food and Drug Administration (FDA), secondo la quale questo provvedimento potrebbe evitare ventimila attacchi cardiaci e settemila decessi. Gli acidi grassi trans, che non hanno alcun valore nutrizionale, sono utilizzati in molti alimenti prodotti a livello industriale, …

Continua »

Il 9% dei formaggi svizzeri non rispetta le norme igieniche minime, in particolare quelli a latte crudo

Le analisi condotte nel 2014 dai chimici cantonali della Svizzera su 560 formaggi, di cui 489 svizzeri e 71 esteri, hanno rilevato che 50 di essi, corrispondenti a poco più del 9%, non rispettavano i requisiti di igiene minimi richiesti dalla legge. La percentuale è particolarmente alta (19% dei campioni esaminati) nei formaggi a base di latte di capra, mentre …

Continua »

“All Natural” su prodotti ogm, negli Usa due aziende patteggiano per pubblicità ingannevole. Tolgono la scritta e rimborsano chi aveva acquistato i prodotti

Negli Stati Uniti, definire un prodotto alimentare “All Natural” può costare caro. Kashi, che fa parte di Kellogg Company, ha patteggiato in Florida il pagamento di 3,99 milioni di dollari, per chiudere una class action in cui era accusata di pubblicità ingannevole, avendo promosso come “Completamente naturali” alcuni suoi prodotti contenenti ogm e ingredienti sintetici. Kashi ha accettato di rimuovere …

Continua »

Gli Usa respingono centinaia di snack provenienti dall’India per eccesso di pesticidi, muffe e Salmonella

Mentre l’India ha disposto il ritiro dal mercato degli spaghettini istantantanei Maggi di Nestlé, perché contenenti livelli di piombo oltre il limite massimo ammesso, da mesi le autorità statunitensi stanno bloccando centinaia di snack provenienti dall’India, di cui la maggior parte prodotti dalla compagnia Haldiram’s, perché contenenti residui eccessivi di pesticidi, muffe e il batterio della Salmonella. Come riferisce il …

Continua »

Sul glifosato “probabilmente cancerogeno” emergono dissensi scientifici a livello istituzionale

pesticidi erbicidi campi agricoltura soia

Lo scorso marzo, con un articolo apparso sulla rivista The Lancet, l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha dichiarato “probabilmente cancerogeno per gli esseri umani” l’erbicida più diffuso sul mercato: il glifosato. Monsanto, che ha posseduto fino al 2001 il brevetto per la produzione dell’erbicida a base di glifosato Roundup, probabilmente uno dei  più …

Continua »

Olio di palma: investire nelle piantagioni è rischioso. I prezzi non incorporano i rischi sociali e ambientali connessi all’espansione di queste coltivazioni

palma olio

Olio di palma significa grandi profitti. Ma per realizzarli servono  investimenti per espandere le piantagioni, e allora arrivano  banche e fondi pensione. Come ha riferito The Ecologist, tre grandi istituti finanziari – Credit Suisse, Mitsubishi UFJ Securities e Oversea-Chinese Banking Corporation – stanno preparando l’emissione di un prestito obbligazionario di 400 milioni di dollari per conto di Golden Agri-Rosurces, che …

Continua »

L’industria Usa del mais e della soia contro l’Oms, che dopo il glifosato, sta per dichiarare cancerogeni altri due erbicidi

pesticidi erbicidi campi agricoltura soia

Le associazioni statunitensi dell’industria del mais e della soia hanno duramente criticato l’intenzione dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) di dichiarare probabilmente cancerogeni altri due erbicidi (2,4-D e dicamba), poche settimane dopo averlo fatto per il glifosato. Secondo le associazioni, si creerà ulteriore confusione tra i consumatori, perché questi due erbicidi, definiti “pilastri …

Continua »

Acrilammide: secondo l’Efsa c’è motivo di preoccupazione per la salute pubblica: aumenta il rischio di cancro. I bambini sono i più esposti

bambino patatine fritte

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha pubblicato il parere scientifico sulla presenza di acrilammide negli alimenti. Il documento ribadisce le precedenti valutazioni, basate su studi condotti su animali, secondo cui questa sostanza può aumentare il rischio di sviluppare il cancro essendo presente in un’ampia gamma di cibi di uso quotidiano. I bambini sono maggiormente esposti per via del …

Continua »