Home / Beniamino Bonardi (pagina 30)

Beniamino Bonardi

Beniamino Bonardi

Intossicazione da barbabietole crude in Francia: scatta l’invito a non servire gli ortaggi non cotti in mense e case di riposo. Mistero sulle cause

Il governo francese raccomanda, per prudenza, di evitare il consumo barbabietole crude. L’invito è stato diffuso dalla direzione generale per l’alimentazione del Ministero dell’economia, dopo un nuovo caso di intossicazione collettiva che lo scorso 30 dicembre ha coinvolto 45 persone nella regione dei Paesi della Loira. La questione delle barbabietole crude in Francia non è una novità. Nel 2010 le …

Continua »

Acrilammide: come dorare gli alimenti senza abbrustolirli. I consigli del FSA inglese per ridurre i livelli della sostanza poco conosciuta ma rischiosa

forno teglia pane

L’Agenzia britannica per la sicurezza alimentare, la Food Standards Agency (FSA) ha rilanciato l’allarme sui rischi per la salute dell’acrilammide, che si forma durante la cottura ad alta temperatura di prodotti ricchi di amido. Secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) l’assunzione  di questa sostanza in quantità elevata può aumentare il rischio di sviluppare il cancro. I gruppi di …

Continua »

Con i cambiamenti climatici rischia di aumentare il mercurio nei pesci. I risultati di uno studio di ricercatori svedesi e statunitensi

L’aumento delle precipitazioni in molte aree dell’emisfero settentrionale, conseguente ai cambiamenti climatici, potrebbe aumentare del 15-30 per cento il deflusso delle acque nei mari. È questa la previsione peggiore dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) che avrebbe come conseguenza un aumento del 300-600 per cento del metilmercurio, una forma di mercurio altamente tossica per lo zooplancton, termine scientifico che indica …

Continua »

Legumi, cibi integrali e olio di noci: le nuove raccomandazioni dell’Anses per l’alimentazione degli adulti. Grandi cambiamenti rispetto alle precedenti versioni

L’Agenzia francese per la sicurezza alimentare (Anses) ha pubblicato le nuove raccomandazioni per la dieta dei francesi adulti, evidenziando grandi cambiamenti rispetto alle precedenti versioni. Le novità riguardano il consumo regolare di legumi (come lenticchie, fave o ceci), la necessità di dare la preferenza a prodotti a base di cereali meno raffinati (come pane, pasta e riso integrali o semi-integrali), …

Continua »

Dal mondo degli home restaurant si chiede al Senato di modificare il testo della Camera. Polemica sui troppi vincoli e sul divieto di incrocio con i B&B

Continua a far discutere la proposta di legge sugli home restaurant, approvata di recente dalla Camera e che ora dovrà essere esaminata dal Senato. In particolare, si confrontano le posizioni di chi difende il testo, sostenendo che si tratta di una regolamentazione necessaria per garantire ai consumatori il diritto alla salute e ai ristoratori una concorrenza leale, mentre dall’altra sono …

Continua »

Frutta e verdura: una protezione vegetale per prolungare la durata. L’innovazione di una start-up californiana alla prova del mercato

Una start-up californiana, Apeel Sciences, sta sviluppando dei conservanti naturali ricavati da scarti vegetali biologici, in grado di prolungare sino a cinque volte la durata di frutta e verdura, rallentando il processo di decomposizione. Il nuovo prodotto è una sostanza da spruzzare su frutta e verdura in ogni momento del processo di maturazione, che una volta asciugata agisce come barriera nei …

Continua »

Bibite “light”: i dolcificanti stimolano l’appetito. Le calorie risparmiate vengono introdotte con altri alimenti

Il paradosso delle bibite dietetiche contenenti dolcificanti ipocalorici è che fanno aumentare l’appetito e alla fine della giornata le calorie non assunte attraverso lo zucchero delle bibite vengono compensate da quelle provenienti dai cibi consumati con più frequenza o in maggior quantità nel resto della giornata. È quanto sostiene uno studio condotto da ricercatori della Agency for Science, Technology and Research …

Continua »

Sostanze chimiche della filiera alimentare: la banca dati OpenFoodTox dell’Efsa è ora aperta al pubblico. Contiene informazioni sui rischi per l’uomo e per gli animali

pesticidi

OpenFoodTox è la nuova banca dati dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che dà accesso immediato alle informazioni contenute in oltre 1.650 documenti scientifici dell’Efsa sulla tossicità delle sostanze chimiche presenti nella catena degli alimenti e dei mangimi. Un editoriale pubblicato sull’Efsa Journal descrive come usare la banca dati, che dà informazioni su oltre 4.000 sostanze chimiche, sulla legislazione …

Continua »

Il ristorante domestico viene regolamentato: troppi gli ostacoli e le limitazioni, pochi i requisiti igienici

La Camera ha approvato il testo unificato delle proposte di legge sulla “Disciplina dell’attività di ristorazione in abitazione privata”, che ora passa all’esame del Senato. Le nuove norme, approvate con 326 sì e 23 no, fissano paletti che dal mondo degli home restaurant vengono giudicati eccessivamente rigidi e tali da impedire lo sviluppo del settore. Il testo approvato dai deputati …

Continua »

Disturbi dopo la cena al ristorante: un sito USA raccoglie le segnalazioni e le condivide in tempo reale

Negli Stati Uniti  un sito che raccoglie le informazioni di chi ha avuto disturbi dopo aver mangiato in locali pubblici o dopo aver consumato un prodotto comprato in un negozio e sospetta che la causa possa essere in ciò che hanno mangiato. Le informazioni vengono condivise in tempo reale con i consumatori, le autorità alimentari, i ristoranti e l’industria, per …

Continua »

Influenza aviaria: rilevati tre casi in allevamenti del Veneto. L’epidemia colpisce anche l’Italia. I paesi coinvolti saliti da 14 a 23

Aggiornamento del 24 gennaio 2017. Le autorità sanitarie hanno riscontrato un secondo caso in un allevamento di tacchini a Piove di Sacco e un terzo episodio a Mira) sempre in una struttura dove si trovano tacchini. Non si tratta di buone notizie perchè vuol dire  che l’epidemia  si sta diffondendo molto velocemente anche in Italia e che la filiera degli …

Continua »

Spreco alimentare, la Corte dei conti europea denuncia l’inefficacia della Commissione Ue. Azioni frammentate e intermittenti, oltre a scarsa ambizione

spreco alimentare

Secondo i dati della Commissione europea, ogni anno nell’Ue vengono sprecate circa 88 milioni di tonnellate di cibo. Se non verranno adottate nuove azioni o misure preventive,  si stima che entro il 2020 si arriverà a circa 126 milioni. Il dato preoccupante, rilevato da una relazione della Corte dei conti europea, è che le iniziative intraprese sono “frammentate e intermittenti”. …

Continua »

In Cina McDonald’s passa sotto il controllo dello Stato. Il 52% del capitale nelle mani di Citic Capital, una conglomerata statale di Pechino

I fast food cinesi di McDonald’s finiscono sotto il controllo dello Stato, grazie a un accordo che vede passare il 52% del capitale nelle mani di Citic Capital, una conglomerata statale di Pechino. Il 28% sarà di proprietà dell’azienda d’investimenti statunitense Carlyle Group, mentre il restante 20% sarà proprietà di McDonald’s. L’accordo ha un valore di 2,08 miliardi di dollari …

Continua »

La Commissione Ue intende limitare la presenza di composti pericolosi nell’olio di palma? I contaminanti della lavorazione sono genotossici e cancerogeni

biscotti dolci zucchero colazione

Un gruppo di 65 parlamentari europei ha presentato un’interrogazione alla Commissione Ue, primo firmatario l’italiano Nicola Caputo del Pd, in merito ai rischi per la salute connessi al consumo di oli vegetali, in particolare di oli di palma. Nell’interrogazione si ricorda che recentemente secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) vi sono prove sufficienti che i glicidil esteri degli …

Continua »

Olio di palma e deforestazione, Greenpeace contro la banca HSBC. L’accusa è di finanziare alcune delle più distruttive società del settore

Clearcut logging

HSBC, la più grande banca d’Europa con sede centrale nel Regno Unito, è una delle maggiori finanziatrici dell’industria dell’olio di palma, comprese alcune società ritenute tra quelle maggiormente responsabili della distruzione dell’habitat . Solo negli ultimi cinque anni, HSBC ha fatto parte di consorzi bancari che hanno disposto prestiti da 16.3 miliardi di dollari e obbligazioni da circa 2 miliardi …

Continua »