Home / Sicurezza Alimentare (pagina 30)

Sicurezza Alimentare

categoria sicurezza alimentare

Marmellata, passata di pomodori, pelati, frutta sciroppata e conserve sottovuoto: tutti i consigli dell’ISS per evitare il botulino

Per scongiurare lo sviluppo di batteri, muffe e del botulino nelle conserve preparate a casa, l’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Università di Teramo e il Centro antiveleni di Pavia, ha redatto un vademecum di 116 pagine con le Linee guida da seguire per la preparazione delle conserve alimentari in ambito domestico. Abbiamo riassunto per i lettori de Il Fatto …

Continua »

Bisfenolo A: tutto quello che bisogna sapere in attesa del parere definitivo dell’EFSA. La Francia dice no all’impiego alimentare (da gennaio 2015)

Il bisfenolo A (BPA) è spesso al centro del dibattito scientifico soprattutto quando viene utilizzato nell’ambito alimentare. Dopo la messa al bando dei biberon con BPA, si sono susseguiti una serie di studi e pareri – a livello di EFSA – per decidere se  eliminare questo tipo di plastica anche da altri contenitori e persino dagli scontrini. Il caso più …

Continua »

Conserve fatte in casa: tutti i consigli per evitare il botulino, le muffe e i batteri, in un vademecum dell’Istituto Superiore di Sanità

Un po’ per colpa della crisi un po’ grazie alla riscoperta delle tradizioni gastronomiche, sono sempre più numerose le persone che scelgono di preparare le conserve alimentari a casa. Si tratta di una pratica che può essere rischiosa se non si conoscono le corrette procedure per scongiurare lo sviluppo di batteri, muffe e soprattutto del pericoloso botulino. Per questo motivo …

Continua »

Intossicazioni alimentari: in Gran Bretagna oltre 1 milione di casi l’anno. Campylobacter tra i principali responsabili

L’agenzia per la sicurezza alimentare britannica, la Food Standards Agency (FSA), ha pubblicato una nuova ricerca sui casi di intossicazione alimentare che si registrano annualmente in Gran Bretagna e quali sono i cibi maggiormente coinvolti. Di solito le statistiche ufficiali sottostimano questi fenomeni e segnalano solo i casi più gravi. La maggior parte delle persone infatti non si rivolge al …

Continua »

Diossina nei mangimi di polli, maiali e bovini: silenzio del ministero sulle analisi. Secondo nostre fonti, notizie confortanti per latte e uova

Diossina nei mangimi: sono passati 12 giorni da quando il Ministero della salute ha diffuso un breve comunicato per segnalare  l’arrivo in Italia di un carico di mais contaminato proveniente dall’Ucraina. Solo dopo 24 ore, in seguito a indiscrezioni e articoli  apparsi sul nostro sito e su alcuni giornali locali, si è scoperto che si trattava di 26 mila tonnellate …

Continua »

Salmonelle e norovirus nei frutti di bosco: colpa di acqua e attrezzature contaminate

L’acqua infetta, le attrezzature contaminate e le precipitazioni sono i fattori che determinano la presenza di virus molto aggressivi nei frutti di bosco. Sono queste le conclusioni di un report pubblicato dall’EFSA sulla contaminazione dei frutti di bosco freschi o congelati da parte di Salmonella e Norovirus. I Norovirus (NoVs) sono particolarmente aggressivi e sono ritenuti in tutto il mondo …

Continua »

Botulino: arrivano le linee guida dell’ISS per preparare in casa conserve vegetali sicure

Ogni anno in Italia si contano 20/30 casi di tossinfezioni da botulino causate dal Clostridium botulinum, un batterio le cui tossine possono provocare anche la morte. L’incidenza è bassa, ma le conseguenze, anche con l’assunzione di quantità minima di cibo contaminato, possono essere letali. Per rendersi conto basta dire che un grammo di tossina può provocare la morte di 14.000 …

Continua »
mucche

Anabolizzanti nella carne: un nuovo metodo dell’IZS del Piemonte sulle proteine nel sangue smaschera gli allevatori troppo furbi

La presenza di residui chimici negli alimenti rappresenta un rischio per la salute: per questo l’Unione europea vieta a scopo precauzionale l’uso di sostanze ad azione anabolizzante negli  animali  destinati al consumo umano. Stiamo parlando di  corticosteroidi, ed in particolare il desametasone, utilizzati a scopo illecito per aumentare il peso delle carcasse e la qualità delle carni. La forte attività …

Continua »

Interferenti endocrini: quasi 4 miliardi per curare le malattie causate da sostanze chimiche che interferiscono con il sistema ormonale

L’esposizione agli interferenti endocrini nell’UE ha un costo, in termini di sanità pubblica di circa 31 miliardi di euro l’anno. L’Italia è in quarta posizione tra i 28 paesi, dopo Germania, Francia e Gran Bretagna, con una spesa di quasi 3,8 miliardi di euro. Lo afferma un rapporto dell’Health and Environment Alliance (HEAL), diffuso pochi giorni fa, dopo che la …

Continua »
GALLINE

Diossina nel mangime per polli e galline, ritirati 4 lotti contaminati. Controlli su crocchette per cani

Nonostante buona parte delle 26 mila tonnellate di mais contaminate da diossina siano state per la  distribuite e consumate dagli animali, le notizie sui sequestri e sui ritiri dal commercio di mangimi con  una percentuale di grano contaminato in misura superiore al 32% sono praticamente inesistenti.   L’unico riscontro riguarda quattro lotti di mangime alla diossina per galline che il …

Continua »

Sicurezza alimentare: una preoccupazione che riguarda l’80% degli italiani, ben più della media europea

L’80% degli italiani si preoccupa della sicurezza alimentare, una percentuale ben superiore alla media europea, che è del 61%. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto su ottomila consumatori di undici paesi europei dalla società InSites Consulting, su commissione della Federazione europea dei contenitori alimentari in vetro (Feve). I genitori di bambini piccoli sono particolarmente prudenti: il 77% degli europei …

Continua »

Forum: Beatrice Lorenzin commissaria l’Istituto superiore di sanità, le incognite per il futuro e le domande senza riposta

L’Istituto superiore sanità (ISS), da sempre considerato l’organo scientifico di riferimento del Ministero della salute pochi giorni è stato commissariato da Beatrice Lorenzin. La notizia ha creato un certo scalpore in Italia e anche all’estero, perché si tratta di una decisione atipica anche se nella motivazione ufficiale si parla di troppi debiti (è indubbio che l’ISS abbia faticato a reperire …

Continua »

Certificazione FSSC 22000: ha valore internazionale ma le catene di supermercati tedeschi mettono i bastoni tra le ruote

La notizia è forte, e farà scalpore. Le rappresentanze di industria e distribuzione a livello planetario, nel 2011, hanno raggiunto in sede GFSI (Global Food Safety Initiative) un accordo per riconoscere idoneità e validità di un “salvacondotto globale” a garanzia della sicurezza di processi e prodotti alimentari, e perciò dell’affidabilità sotto questo profilo dei fornitori di alimenti e materie prime. …

Continua »

Le nanoparticelle d’argento servono davvero contro le salmonelle? Risponde Antonia Ricci dell’Istituto zooprofilattico delle Venezie

Negli ultimi anni si sente spesso parlare di nanomateriali e nanotecnologie. In diversi ambiti, tra cui quello alimentare, la messa a punto di molecole trasformate fino ad avere diametro medio di pochi nanometri, e la scoperta delle loro caratteristiche chimico-fisiche (a volte significativamente diverse da quelle dei prodotti di partenza), le ha rese protagoniste di una sorta di rivoluzione industriale. …

Continua »

Nanomateriali sotto osservazione: lo studio mira a capire la tossicità e l’effetto sul corpo umano, soprattutto fegato e intestino

In Germania è stata avviata una ricerca franco-tedesca, che terminerà nell’agosto 2017, per studiare gli effetti e l’eventuale tossicità dei nanomateriali presenti nei prodotti alimentari, sul corpo umano, in particolare sul fegato e l’intestino. Lo studio, chiamato “SolNanoTox”, è condotto dal tedesco Federal Institute for Risk Assessment (BfR) e dall’istituto francese per la sicurezza alimentare Anses, entrambi enti di ricerca …

Continua »