Home / Pianeta

Pianeta

bibita

California, medici e dentisti al contrattacco sulla Soda Tax. Proposto un referendum per istituire una tassa statale, dopo il divieto di quelle locali

Le associazioni di medici e dentisti californiani hanno reagito alla nuova legge statale che vieta a città e contee di imporre nuove tasse sui generi alimentari, comprese le bevande zuccherate, per i prossimi 12 anni, fino alla fine del 2030 e hanno proposto un referendum per introdurre una Soda Tax a livello statale, restituendo alle autorità locali la facoltà di …

Continua »
gian marco centinaio ministro politiche agricole

Il programma del nuovo ministro delle Politiche agricole e alimentari. Un sistema di controlli “non vessatorio” e “no” all’etichetta a semaforo

Il nuovo ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio (Lega), ha presentato in parlamento le linee programmatiche su cui intende muoversi, tenendo presente che alle tradizionali competenze del dicastero da pochi giorni si è aggiunto anche il Turismo, che il nuovo ministro ha detto di aver fortemente voluto, riuscendo a “sottrarlo” al ministero dei Beni culturali. Per …

Continua »

Indovina quanto pesa l’anguria gigante!

Quanto pesa l’anguria dei record del 2018? Possiamo darvi solo un piccolo indizio: l’anguria gigante detentrice del record di quest’anno ha staccato il secondo classificato di ben 25 kg! La soluzione sarà pubblicata qui sotto nei prossimi giorni. Fonte immagine: Freshplaza © Riproduzione riservata [ssotieni]

Continua »
versare bevanda analcolica nel bicchiere di vetro

Sotto pressione dell’industria, la California vieta nuove tasse locali sulle bevande zuccherate per 12 anni

Dopo essere stata l’apripista per le tasse locali sulle bevande zuccherate, ora la California sta inaugurando una nuova strada per impedirle. Il parlamento californiano ha approvato una legge, immediatamente firmata e resa operativa dal governatore Jerry Brown, che vieta a città e contee di imporre nuove tasse sui generi alimentari, comprese le bevande, per i prossimi 12 anni, fino alla …

Continua »
olio di palma latte artificiale

Nestlé sospesa dalla Tavola rotonda sull’olio di palma sostenibile. La compagnia replica: differenze di approccio, audit e certificazioni non bastano

Nestlé è stata sospesa dalla Tavola rotonda sull’olio di palma sostenibile (RSPO) per averne violato il codice di condotta, dato che non ha presentato il rapporto annuale obbligatorio del 2016 sulle misure adottate l’anno precedente, e sui passi specifici previsti per l’anno seguente e a lungo termine verso la produzione o l’acquisto di olio di palma sostenibile certificato dalla RSPO. …

Continua »
olio di palma deforestazione borneo indonesia 2018

Olio di palma e deforestazione, di nuovo sotto accusa Wilmar, il più grande fornitore mondiale. La denuncia di Greenpeace

Wilmar International, che ha sede a Singapore ed è il più grande fornitore globale di olio di palma, di cui controlla circa il 40% del commercio mondiale, è di nuovo nella bufera. Un rapporto di Greenpeace lo accusa di essere ancora legato alla deforestazione, quasi cinque anni dopo essersi impegnato a porvi fine nelle proprie piantagioni di palma da olio …

Continua »
olio di palma piantagioni borneo indonesia 2018

Olio di palma, sottostimato l’impatto su ambiente e atmosfera delle piantagioni in Indonesia. Lo studio dei ricercatori svizzeri

Convertire un solo ettaro di foresta pluviale indonesiana a campo di palme da olio causa un rilascio di CO2 nell’atmosfera (perché non è più trattenuta dalla vegetazione e del terreno) equivalente a quello emesso da 530 persone che volano in classe economica da Ginevra a New York. Questo è uno dei confronti contenuti in uno studio appena pubblicato su Nature …

Continua »
pig at factory

Benessere animale, l’Italia dice stop al taglio della coda dei suini. Un piano del Ministero della salute per fermare una pratica ancora troppo diffusa

L’Italia fa i primi passi per cercare di risolvere il problema del taglio della coda dei maiali, che avviene in maniera sistematica nella quasi totalità degli allevamenti intensivi di suini del nostro Paese. Dopo l’audit della Commissione europea del novembre 2017, che ha provocata la minaccia di una nuova procedura di infrazione per l’Italia (per il mancato rispetto della Direttiva …

Continua »
greenpeace plastica inquinamento spiagge 2

Greenpeace contro la plastica delle grandi aziende: Coca-Cola, San Benedetto, Ferrero, Nestlé, Haribo e Unilever

L’80 per cento circa degli imballaggi e dei contenitori in plastica (che è stato possibile identificare) ritrovati sulle spiagge italiane sono di prodotti firmati: Coca-Cola, San Benedetto, Ferrero, Nestlé, Haribo e Unilever. Questi sono i risultati dell’attività di raccolta e catalogazione dei rifiuti effettuata da Greenpeace in sette spiagge: Bari, Napoli, Trieste, Palermo, Fiumicino, Chioggia e Parco Regionale di San …

Continua »
carne di maiale cruda

La scienza tra corretta comunicazione e informazione: l’esempio della carne rossa. L’articolo di Alessia Cavaliere su Georgofili.info

Comunicare la scienza non è affatto facile. Lo ha dimostrato l’allarme che si è diffuso tra la popolazione quando lo Iarc ha classificato la carne trasformata come cancerogena e quella rossa come possibilmente cancerogena. Proprio di questo parla un articolo di Georgofili.info a firma di Alessia Cavaliere, del Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano, che riproponiamo …

Continua »
frutta verdura bio vegatali

Biologico: record di vendite nei supermercati. Agli italiani piace l’acquisto consapevole che tutela la salute e l’ambiente

La crescente sensibilità del consumatore italiano nei confronti di uno stile di vita sano ed ecosostenibile si evince dai numeri forniti da AssoBio (associazione nazionale delle imprese di trasformazione e distribuzione di prodotti biologici e naturali): dopo un triennio caratterizzato da un’impennata delle vendite del biologico a tassi annui tra il 18 e il 19%, nel 2018 il tasso si …

Continua »
acquacoltura mediterraneo

Il Parlamento europeo per lo sviluppo di un’acquacoltura sostenibile e competitiva. In Francia vengono sperimentati progetti innovativi

“Nonostante le buone intenzioni e gli sforzi compiuti, l’acquacoltura nell’Ue è in fase di stallo, quando invece in altre regioni del mondo registra una crescita sempre più marcata”. È quanto rileva una risoluzione approvata dal Parlamento europeo, che indica le linee per sviluppare il settore dell’acquacoltura in modo sostenibile e competitivo, partendo dalle stime secondo cui la produzione dell’acquacoltura nell’Unione …

Continua »
mensa ristorazione

Mense biologiche, continua il trend positivo e arrivano gli incentivi. Quasi il 70% delle scuole coinvolte è al Nord. Il focus di BioBank

Continua a crescere il biologico anche nelle mense scolastiche e nella ristorazione collettiva. Lo conferma l’annuale censimento di BioBank, che ha dedicato un dossier proprio a questo argomento. Nonostante l’aumento nell’ultimo anno sia modesto (appena l’1,8% in più per quanto riguarda il numero di refettori che servono pasti bio), c’è da aspettarsi una loro ulteriore avanzata con l’entrata in vigore …

Continua »

La scarsa trasparenza della filiera agricola alimenta il caporalato. Dossier delle associazioni Oxfam Italia e Terra!

La legge del 2016 contro il caporalato ha rappresentato “un atto di civiltà” e ha consentito all’Italia di compiere un importante passo avanti nel contrasto dei fenomeni di sfruttamento del lavoro in agricoltura, introducendo misure come le sanzioni ai datori di lavoro, la confisca dei beni, forme di protezione per le vittime e ispezioni sul luogo di lavoro. Ora, però, …

Continua »
CETA Concept: Flags of EU and Canada on Grunge Texture

Verso la bocciatura in parlamento dell’accordo CETA tra Ue e Canada. Il No italiano farebbe decadere l’intero accordo

Il parlamento italiano si avvia a dire No alla ratifica del CETA, l’accordo economico e commerciale tra Ue e Canada, e questo significherà l’affossamento dell’intero trattato. Per l’entrata in vigore completa è infatti necessario il via libera di tutti i parlamenti degli Stati Ue. Con il No anche di un solo Stato, verrebbe revocata anche l’applicazione provvisoria, scattata il 21 settembre …

Continua »