Home / Packaging (pagina 3)

Packaging

Portare i sacchetti per l’ortofrutta da casa non è igienico. Il microbiologo Paparella risponde ai lettori e spiega perché

L’articolo di ieri sui sacchetti che spiega perché non è una buona idea portare da casa le borse di plastica, di tela o quelle a rete per fare la spesa di frutta e verdura al supermercato, ha sviluppato un animato dibattito tra i lettori contrari a questa scelta illogica. Secondo Gilberto P. è una truffa! Si parla tanto di igiene, …

Continua »

Il Ministero dice sì ai sacchetti per l’ortofrutta portati da casa, ma è una farsa. Paparella: per evitare contaminazioni bisogna usare solo quelli del supermercato

Il Ministero della salute il 4 gennaio 2018 ha dichiarato che sarà possibile portare da casa i sacchetti per fare la spesa al supermercato di frutta e verdura. La notizia sembra interessane ma in realtà è una farsa. La nota precisa che le buste dovranno essere monouso (ndr quindi nuove) e per alimenti. Nel lancio dell’Ansa il segretario generale Giuseppe Ruocco …

Continua »

Sacchetti ortofrutta, il prezzo varia da 1 a 3 centesimi. I supermercati più virtuosi: Esselunga, Coop Toscana, Unes, Conad Tirreno, Pam e molti altri

Il 1 gennaio 2018 è entrato in vigore l’articolo 9-bis della legge di conversione 123/2017 che obbliga i supermercati e i punti vendita ad utilizzare sacchetti ortofrutta biodegradabili, da impiegare anche per tutti i prodotti serviti al banco, come carne, pesce e gastronomia. I sacchetti – dice il provvedimento – devono essere distribuiti a pagamento, e il prezzo va riportato …

Continua »

Sacchetti ortofrutta al supermercato: dal 1 gennaio costeranno 2 centesimi. Ma si potranno usare per l’umido

Aggiornamento del 2 gennaio 2018. Assobioplastiche ha rilevato i prezzi di vendita dei sacchetti nelle diverse catene. Il costo varia da 1 a 3 centesimi di euro. Per vedere la classifica clicca qui. Dal 1 gennaio 2018 i sacchetti ultraleggeri che si usano nei supermercati e nei negozi per comprare frutta e verdura non saranno più gratuiti ma si dovranno …

Continua »

Dopo le fragole, test positivi anche su albicocche e pesche dell’imballaggio “Attivo”. Prospettive e costi dell’innovazione di Consorzio Bestack e Università di Bologna

Dopo i test condotti la scorsa primavera sulle fragole, il consorzio dei produttori di cassette in cartone per ortofrutta Bestack ha diffuso i risultati della sperimentazione condotta su albicocche e pesche nettarine del nuovo sistema di imballaggio “Attivo”. Si tratta di cassette per frutta e verdura in cartone ondulato con l’aggiunta di una soluzione concentrata di oli essenziali naturali, in …

Continua »

Arriva l’acqua in bottiglia di vetro al supermercato. Le nuove minerali premium di Carrefour Selection e Unes Il Viaggiator Goloso dicono addio alla plastica

Dopo il ritorno del vuoto a rendere, spunta anche l’acqua minerale in bottiglia di vetro nei supermercati. A parlarne è un articolo di Retail Watch. A puntare sul vetro sono due catene, l’italiana Unes e la francese Carrefour, che hanno messo sul mercato due acque top gamma in bottiglia di vetro da 75 cc. Da Unes si potrà trovare l’acqua minerale …

Continua »

Greenpeace accusa Coca-Cola: dov’è la svolta green? Ogni secondo prodotte 3.400 bottiglie di plastica che danneggiano oceani e animali marini

Una statua di 2 tonnellate e mezzo, appoggiata sulla sabbia, raffigurante una famiglia felice in spiaggia e pronta a consumare uno spuntino mentre intorno gabbiani vomitano pezzi di plastica. Questa la provocazione lanciata nell’aprile scorso da Greenpeace, che ha piazzato la singolare scultura davanti alla sede di Coca-Cola, a Londra. La campagna era accompagnata anche da un dossier denominato “The …

Continua »

Torna il vuoto a rendere con una sperimentazione per le bottiglie di acqua e birra. Potranno aderire bar, ristoranti e altri locali pubblici

Il vuoto a rendere era una pratica molto diffusa negli anni ‘80 che potrebbe tornare di grande attualità grazie a un decreto del ministero dell’Ambiente pubblicato in Gazzetta Ufficiale. La procedura prevede la consegna del contenitore vuoto al produttore a fronte di una piccola somma di denaro pagata come cauzione. Per il momento il provvedimento, in vigore a partire dal …

Continua »
plastica riciclaggio

Raccolta differenziata della plastica, un sistema al collasso e senza futuro: l’economia circolare è un lontano miraggio

Finalmente Conai, il Consorzio nazionale imballaggi che collabora con i comuni e provvede alla gestione dei rifiuti garantendo l’avvio preferenziale al recupero e al riciclo, ha deciso che dal 1° gennaio 2018 sarà introdotto un contributo ambientale diversificato per il packaging in plastica. Ci saranno agevolazioni per gli imballaggi riciclabili del circuito domestico e nessuna agevolazione per quelli che presentano …

Continua »
spreco muffa

Con il nuovo imballaggio “Attivo” le fragole durano un giorno e mezzo in più. Il test di Bestack e dell’Università di Bologna per ridurre gli sprechi alimentari

In Europa ogni anno milioni di tonnellate di cibo finiscono nella spazzatura. In un momento in cui vi è grande sensibilità verso il tema dello spreco alimentare, Bestack (il consorzio no profit dei produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta), in collaborazione con l’Università di Bologna lancia “Attivo”. Capiamo meglio di cosa si tratta e come funziona. “Attivo” …

Continua »

Il packaging ci differenzia! Quando la confezione di un prodotto diventa strumento di comunicazione, visibilità, ma anche identità del consumatore

Ebbene sì, incredibile ma vero, è proprio il packaging che ci differenzia! L’acquisto di un prodotto nasce nella nostra mente ancora prima di entrare in un supermercato. Accade infatti che il nostro cervello, in modo inconsapevole, elabori messaggi e impressioni derivanti da uno stimolo o una pubblicità che non abbiamo preso in considerazione inizialmente, ma rimasti impressi in noi in …

Continua »
Coca-Cola

Coca-Cola: useremo il 50% di plastica riciclata nelle bottiglie entro il 2020. L’azienda cede alle pressioni di Greenpeace e dell’opinione pubblica

Coca-Cola cede alle pressioni di Greenpeace e annuncia di voler aumentare l’impiego di plastica riciclata nelle bottiglie. L’obiettivo è raggiungere il 50% di plastica riciclata entro il 2020 in Europa. La multinazionale rende così più ambiziosi i suoi target, che finora indicava come obiettivo il 40% entro il 2020. La notizia è stata riportata dal quotidiano britannico The Guardian. Per …

Continua »

Ogni minuto nel mondo si vendono un milione di bottiglie di plastica, ma quella riciclata è troppo poca. Un fenomeno pericoloso quanto il riscaldamento globale, secondo il Guardian

Nel mondo si vendono un milione di bottiglie di plastica al minuto, più di 16 mila al secondo. Si tratta di numeri da capogiro destinati ad aumentare. Lo riferisce il quotidiano britannico The Guardian, in un articolo che fotografa le dimensioni del fenomeno e descrive le conseguenze su ambiente e salute definendo questa crescita pericolosa come  il riscaldamento globale. D’altra …

Continua »

Alluminio: attenzione all’esposizione dei neonati attraverso il latte artificiale e ai cibi acidi e salati. Cottura al cartoccio sicura, ma con moderazione. Il documento del Cnsa

Quasi in contemporanea con lo studio pubblicato dall’Istituto per la valutazione del rischio (BfR) tedesco, anche l’Italia esprime il proprio parere sulla sicurezza dell’alluminio in materiali a contatto con alimenti. La Direzione generale dell’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione (DGISAN) del Ministero della salute ha chiesto al Comitato nazionale per la sicurezza alimentare (CNSA), una valutazione del …

Continua »

Trasferimento di alluminio dalle vaschette per alimenti al cibo: lo studio del BfR tedesco

Il cibo contenuto in vassoi e vaschette di alluminio può esserne contaminato. Sono questi i risultati di uno studio condotto dall’istituto di valutazione del rischio tedesco (BfR) che ha valutato diversi tipi di cibo sottoposto a ‘Cook and Chill’, un processo di conservazione che prevede dopo la cottura, un raffreddamento rapido a basse temperatura e il riscaldamento prima del consumo, che …

Continua »