Home / Nutrizione (pagina 30)

Nutrizione

Il biologico negli USA: gli enti certificatori non fanno rispettare i requisiti alle aziende agricole e non ispezionano in loco

Nell’ultimo decennio, il mercato del biologico negli Stati Uniti è quasi triplicato, raggiungendo i 35 miliardi di dollari, con oltre venticinquemila aziende agricole e altre organizzazioni che operano in questo settore. Attualmente ci sono 81 soggetti autorizzati a certificare le aziende e i prodotti biologici. Dei 37 enti che quest’anno sono stati sottoposti a una revisione completa da parte del …

Continua »

Troppo sale nella pizza: secondo un’indagine condotta in Gran Bretagna la metà contiene più di 6 grammi di sale. In USA alcune arrivano a 23

Il risultato di un’indagine condotta da Consensus Action on Salt Reduction (CASH) e World Action on Salt & Health (WASH) in Gran Bretagna e in altri paesi sul contenuto di sale nelle pizze è sconfortante. Quasi sempre la quantità supera i limiti consigliati, e in molti casi eccede in misura notevole. Le analisi condotte in Gran Bretagna su 1.267 pizze …

Continua »

Dolcificanti ipocalorici: i dietologi divisi sui possibili benefici. Manca un chiaro orientamento, a livello europeo, su come utilizzarli nella pratica dietetica

L’European Journal of Public Health ha pubblicato una ricerca condotta dalle Università britanniche di Bath e Plymouth e dal belga European Food Information Council, per vedere che percezione hanno i dietologi dei dolcificanti a basso contenuto calorico e se li raccomandano ai loro pazienti. Sono stati intervistati 151 dietologi di cinque Paesi europei – Gran Bretagna, Francia, Germania, Ungheria e …

Continua »

Consumare poco sale può ridurre il mal di testa. Lo dimostrerebbe una ricerca della statunitense Johns Hopkins University

Secondo studio condotto da ricercatori della statunitense Johns Hopkins University, pubblicato dalla rivista BMJ Open, dimezzare il consumo giornaliero di sale da otto a quattro grammi riduce la frequenza dei mal di testa. Lo studio ha coinvolto per tre mesi 390 persone, divise in tre gruppi, ai quali, a rotazione mensile, è stata assegnata una dieta con un contenuto di …

Continua »

Le ragioni per dire no all’olio di palma: perché 36 grammi al giorno sono troppi; per rispettare le arterie e contrastare la deforestazione

La campagna contro l’invasione dell’olio di palma è stata un grande successo perché abbiamo superato le 74 mila firme (leggi testo della petizione). L’iniziativa ha suscitato diverse reazioni sia da parte degli addetti ai lavori, sia da parte di alcuni nutrizionisti e anche di numerosi lettori.   L’olio di palma a dispetto del nome è una materia grassa commercializzata soprattutto …

Continua »

“Sale, io ti amo, ma mi stai facendo a pezzi il cuore”: la campagna rivolta ai consumatori per la riduzione del sale

Con lo slogan “Sale, io ti amo, ma mi stai facendo a pezzi il cuore”, i cardiologi dell’American Heart Association (AHA) stanno conducendo una campagna per educare i consumatori a ridurre il consumo giornaliero di sale. L’AHA spera che questo serva anche a combattere la resistenza dell’industria alimentare a ridurre ulteriormente la quantità di sale dei propri cibi, negli ultimi …

Continua »

Coca-Cola: successo delle mini-lattine negli Usa. Contengono meno bibita e costano di più. Le maggior acquirenti sono mamme

Negli Stati Uniti, il desiderio di un maggior benessere fisico sta decretando il successo delle lattine di Coca-Cola da 225 ml e delle bottiglie da 240 ml, più piccole di quelle tradizionali. Le nuove confezioni contengono circa un terzo di bibita in meno, però costano un terzo in più. Nell’ultimo anno (ottobre 2013 – ottobre 2014), il consumo delle mini-lattine …

Continua »

Fuga dall’olio di palma: dopo Ikea, Ld Market, MD Discount anche Coop ed Esselunga aderiscono all’appello di eliminare il grasso tropicale. Svolta nel 2015

La fuga dall’olio di palma è iniziata e il prossimo anno dovrebbe esserci una svolta decisiva. La campagna e la petizione su Change.org portata avanti da Il Fatto Alimentare insieme a Great Italian Food Trade ha raccolto oltre 71 mila firme e già prodotto importanti risultati. La catena di supermercati Coop (che già non utilizza il grasso di palma in …

Continua »

In Francia molti prodotti hanno la dicitura “senza olio di palma”. Gli importatori e alcune aziende si chiedono se la dicitura sia ingannevole e illegittima

Il 13 dicembre entra in vigore il regolamento europeo n. 1169 del 2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, che impone di indicare in etichetta la presenza dell’olio di palma, non più occultabile sotto la dicitura “oli vegetali”. Contemporaneamente, soprattutto in Francia, sta crescendo il numero di prodotti che sulla confezione riportano la frase “Senza olio di …

Continua »

“Frutta nelle scuole”: il programma europeo delude. Favorite solo le aziende che partecipano. Manca la valenza educativa

Parte sotto cattivi auspici la nuova edizione di Frutta nelle scuole, il programma europeo per incentivare il consumo di frutta e verdura da parte dei bambini, gestito dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. La distribuzione della frutta sarebbe dovuta cominciare poco dopo l’inizio dell’anno scolastico e con uno stanziamento più elevato rispetto alla precedente edizione: più di 31 milioni …

Continua »
bambino sovrappeso

Obesità: come si distribuisce quella infantile? L’Italia è al quarto posto in Europa e i bambini sono quelli che praticano meno sport

Un’infografica pubblicata su Linkiesta, a cura di Luca Rinaldi e Lidia Baratta, mostra la diffusione dell’obesità infantile in Italia. L’epidemia sulla quale l’OMS mette in guardia interessa anche il nostro Paese, sebbene famoso per la dieta mediterranea e la costante attenzione all’alimentazione. Da circa cinque anni si è visto un aumento dei casi di sovrappeso e obesità. Come gli autori …

Continua »

Esselunga sta studiando come eliminare dai prodotti a marchio l’olio di palma. Si allarga il fronte dei supermercati che dice no a questo grasso vegetale

Pochi giorni fa è arrivata in redazione una comunicazione della catena di supermercati Esselunga che ha scelto di abbandonare l’olio di palma perché preoccupata della sicurezza alimentare e degli aspetti salutistici dei clienti. Il testo dice: “La qualità, la sicurezza alimentare e gli aspetti salutistici sono naturalmente una priorità per Esselunga. L’apprensione che la questione dell’olio di palma sta generando …

Continua »

Latte per bambini: arrestati due settimane fa in Toscana 12 pediatri in un’inchiesta dei Nas. Come si aggira il divieto di promozione previsto dalla legge

Corruzione: è questo il capo d’accusa con cui la procura di Pisa ha disposto poche settimane fa gli arresti domiciliari per 12 pediatri tra Toscana e Liguria. Sul loro capo pende un sospetto pesante. Avrebbero prescritto latte in polvere – senza un razionale scientifico – a mamme che stavano allattando al seno i propri bimbi. In cambio avrebbero ricevuto benefit …

Continua »

Sonnolenza diurna e sovrappeso: uno studio li mette in relazione. Servono dieta equilibrata, attività fisica e pasti leggeri

Sovrappeso e sonnolenza sembrano andare a braccetto: è quanto emerge da una ricerca condotta da alcuni ricercatori australiani e pubblicata su Plos One. Il team ha cercato di chiarire i meccanismi e le correlazioni tra queste due variabili sottoponendo 1977 persone di età compresa tra 20 e 94 anni al test Epworth Sleepiness Scale (ESS) per valutare la sonnolenza diurna. …

Continua »

I supermercati Ld Market e MD Discount dicono no all’olio di palma. Entro il 2015 verrà sostituito in molti prodotti dell’assortimento

In relazione alla petizione che chiede alle aziende e alle catene di supermercati di sostituire l’olio di palma impiegato per i loro prodotti  Md Discount e Ld market ci informano che hanno già in corso  delle modifiche di assortimento.   Buongiorno, le comunico che MD Discount ed LD Market, già da alcuni mesi hanno avviato il processo di sostituzione dell’olio …

Continua »