Home / Lettere (pagina 26)

Lettere

Il 2 febbraio ci ha lasciato Claudio, appassionato lettore, al quale dobbiamo preziosi contributi di informazione e analisi critica su diversi temi trattati dal sito. La redazione esprime cordoglio e affettuosa vicinanza

Continua »

Le etichette del vino: un lettore chiede chiarimenti sull`elenco ingredienti

Leggendo la presentazione del Regolamento in oggetto (L’Etichetta di Dario Dongo) ho un dubbio. La nota 87 a pag. 35 indica il vino come non soggetto ad obbligo di elenco degli ingredienti (come da Art.7 comma 2 del D. Lgs. 109/92); la cosa non sembra però trovare più conferma all’Art. 19 del nuovo Regolamento. Con ciò, a far data dal …

Continua »

Le etichette dei ghiaccioli: un lettore chiede chiarimenti su scadenza e lotto

Produco ghiaccioli e la legge attuale non prevede l’indicazione della scadenza o del lotto sulla singola confezione dei gelati monodose, ma solo sulla scatola e di conseguenza sul documento fiscale. La nuova norma europea prevede dei cambiamenti? Potrebbe essere sufficiente la tabella nutrizionale sulla scatola assieme alla data di scadenza/lotto? Chiedo questo perchè oltre ad essere piuttosto oneroso modificare l’impianto …

Continua »

Made in Italy: solo il produttore garantisce che gli alimenti siano fatti davvero nel nostro Paese

Gentile redazione de Ilfattoalimentare.it scrivo per conto di un’azienda produttrice di pasta fresca la quale intende apporre un logo, un’immagine, un segno con la dicitura “Made in Italy”. Fermo restando che le materie prime e la lavorazione sono fatte in Italia e alla luce della legge n°166 del 20 novembre 2009 (art. 16), l’azienda può liberamente e volontariamente apporre il …

Continua »

Tonno in scatola: una sigla svela l`anno di produzione

«Sulle etichette delle scatolette di tonno c’è una lettera dell’alfabeto che indica in modo preciso quando il pesce è stato inscatolato. La lettera D è forse quella riferita al 2010?»   Daniele Marotta     Ilfattoalimentare.it ha girato la domanda a Mareblu, una delle aziende produttrici di tonno che si distingue per chiarezza e trasparenza dell’etichetta (ne abbiamo parlato nell’articolo …

Continua »

I panettoni artigianali non sono tutti uguali e non sempre sono venduti a prezzi esagerati

Pubblichiamo questa lettera spedita dal pasticcere  Francesco Manico  sulla questione  dei  prezzi dei panettoni a Milano. Scrivo in merito al suo servizio “Re panettone” pubblicato il primo dicembre scorso sulle pagine del Corriere della Sera. Sono un artigiano pasticciere di Sesto San Giovanni. Da oltre 30 anni produco instancabilmente il mio panettone artigianale, con la convinzione di aver scelto le …

Continua »

Sicurezza alimentare: qual è il significato del bollino sulle etichette di latte e formaggi?

Vorrei chiedere se attraverso le sigle e i numeri  riportati  sul bollino ovale presente sulle confezioni di latte e formaggi come ad esempio : IT 05 087 CE,  si può risalire allo stabilimento di produzione? Esistono dei database pubblici? Andrea Furin Ecco la risposta dell’ avvocato Dario Dongo esperto di diritto alimentare Il  regolamento CE n. 853/2004, nell’ambito del ‘Pacchetto …

Continua »

Frutta e verdura, come si calcolano le porzioni? Le linee guida dell`Inran

Sento sempre parlare di “porzioni”, relativamente a frutta e verdura. Ma si può sapere quanto pesa questa benedetta “porzione”? Altrimenti come si fa ad essere sicuri di quanti grammi bisogna ingerirne? -Luca-    Gentile Luca, Secondo le linee guida dell’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione (Inran) ogni giorno dovremmo consumare 3 porzioni di frutta e 2 …

Continua »

Bufale metroplitane: la favola del silicone nel latte

Due domande, una specifica su un coadiuvante ed una generale: 1) mi è giunta voce, da addetti ai lavori, che nella produzione e confezionamento di latte e derivati viene usato un antischiuma siliconico a base Dimeticone. Sarebbe un coadiuvante tecnologico ammesso e pertanto non ne sarebbe obbligatoria la menzione in etichetta. Il Dimeticone però è un prodotto chimico che potrebbe …

Continua »

Due lettori ci chiedono qual è il nostro rapporto con gli inserzionisti pubblicitari

Mi chiedo… come fa un sito che dovrebbe fornire informazioni veritiere e corrette sul campo alimentare, ad essere sponsorizzato da una nota marca proprio del settore alimentare? E’ ridicolo che vi facciate sponsorizzara da chi dovreste controllare… Non cercherò notizie sul vostro sito, non vorrei imbattermi in articoli che millantano il gusto e la naturalezza degli ingredienti, e chi sa …

Continua »

Manifesto contro allevamenti del ministro Brambilla: un`altra opinione

La lettura dell’articolo “Il ministro Brambilla, con Veronesi e Hack presentano un manifesto contro gli allevamenti: ingenuità o disinformazione?”, a firma di Dario Dongo, mi suscita alcune immediate osservazioni.   1) Fa benissimo l’autore a ricordare la stringente normativa europea che traccia rigidi paletti per definire i confini del welfare animale. Che a ribadirne l’esistenza sia il direttore generale di …

Continua »

La doppia piramide alimentare-ambientale non mi convince

A proposito della “doppia piramide ambientale-alimentare”: sono veramente basita nel leggere questo articolo, possibile che possiate riportare pedissequamente il Verbo di Barilla senza nemmeno essere un poco critici? Ma come potete affermare che sia la carne all’origine dell’obesità infantile? allorquando è noto a tutti che sono proprio le merendine (di Barilla) insieme alle bevande zuccherate a provocare l’obesità (vedasi su …

Continua »

Guido Barilla: no al cibo di Frankenstein, sì alle biotecnologie non trasgeniche per ottenere nuove varietà di sementi

“Caro direttore”, inizia così la lettera di Guido Barilla pubblicata sul Corriere della sera il 17 luglio, scritta per sensibilizzare i lettori sul problema delle scelte agro-alimentari. Proponiamo integralmente  il testo perchè si tratta di un messaggio che merita attenzione. La posizione di Barila è no agli Ogm pensati per un modello di produzione intensivo e monoculturale, sì alle biotecnologie …

Continua »

Le proteine della pasta sono uguali per spaghetti e pasta fresca?

Buongiorno, nel video postato dal Vs sito e realizzato da Roberto La Pira si parla di pasta e contenuto di proteine per la cottura e la degustazione della stessa. Vorrei chiedere, perché nel video non viene specificato, se la soglia dai 13 ai 14,5 vale per tutti i tipi di pasta o soltanto per gli spaghetti o ancora soltanto per …

Continua »

Controlli alimentari veterinari e sicurezza : alcune precisazioni sul rapporto FVO

Spett.le redazione de “Ilfattoalimentare.it”, vi scrivo a proposito dell’articolo “I controlli alimentari in Italia sono efficaci. Lo confermano i rapporti della Commissione Europea”. Occupandomi di carni non mi ero perso i report dell’FVO e ho letto con piacere l’articolo pubblicato. Dal mio punto di vista, i fatti siano leggermente diversi. Per questo motivo riporto i punti salienti dei report relativi …

Continua »