Home / Lettere (pagina 26)

Lettere

Allergeni ingredienti ed etichette: troppo piccole le diciture, che però cambieranno solo nel dicembre 2014

Sono allergica e devo sempre controllare la lista degli ingredienti in etichetta. A volte l’elenco è scritto con un carattere minuscolo o è talmente lungo che per fare la spesa perdo delle ore. Su alcuni prodotti però, sono indicati, a parte e in evidenza, gli allergeni più comuni (soia, sesamo, frutta secca a guscio…) contenuti. Non sarebbe possibile estendere questa …

Continua »

Uova con Omega-3: quante ne servono per ridurre il colesterolo?

Ieri al supermercato Panorama di Roma-Laurentina, una confezione di uova ha attirato la mia attenzione per le diciture in etichetta, “Natura” e “Omega-3” (foto 1). Le ho comprate, anche perchè ricordavo di aver letto qualche notizia riguardante gli Omega-3 proprio sulla vostra rivista.   All’interno della confezione, ho trovato la spiegazione che le uova provengono da galline alimentate con mangimi …

Continua »

Quando l`etichetta è poco chiara. Il caso delle mazzancolle dell`Ecuador e del Vietnam

Dopo aver letto il vostro articolo sull’indicazione di provenienza dei prodotti ittici in vendita al consumatore vorrei porre a mia volta un quesito. Vi allego una fotografia che ho scattato venerdì 30 marzo al banco pesce di un  supermercato di Subbiano (AR): le mazzancolle in vendita allo stato fresco (decongelato) sono presentate come “allevato in Ecuador/Vietnam”. Non sono esperta in …

Continua »

I sacchetti in polietilene additivati non sono biodegradabili ma si pagano lo stesso. I dubbi di un lettore

Questa mattina mi sono fatto stornare dallo scontrino l’importo relativo alla shopper che risultava prodotta in polietilene additivato con un composto chiamato ECM. È vero che una scritta sul sacchetto decantava caratteristiche di biodegradabilità, ma nel mio comune questi involucri non possono essere utilizzati per la raccolta della frazione umida dei rifiuti domestici. La cosa non è stata banale, visto …

Continua »

Origine e Provenienza dei prodotti ittici. Una lettrice chiede chiarimenti sulla terminologia

Ho sempre un dubbio su cosa intendere come “origine” e come “provenienza”. Ad esempio, se un pesce (branzino) è stato pescato nella zona Fao 27 e me lo vende un francese è corretto scrivere  sull’etichetta “Origine: Francia” e “Pescato nell’oceano atlantico Nord-orientale, zona Fao 27”? E se compro i pesci da un fornitore spagnolo e sono stati pescati nella zona …

Continua »

Indicazione di provenienza. I dubbi di un lettore riguardo le informazioni presenti in etichetta

Sempre più spesso trovo sulle confezioni la dicitura “Prodotto in UE” per articoli confezionati con marchio registrato senza riportare lo stabilimento di produzione. Dovrei importare della pasta stabilizzata ripiena prodotta Germania ed etichettata con il mio marchio registrato. In questo caso, posso omettere la via e l’indirizzo del produttore e sostituirla con la dicitura “Prodotto in UE”? Grazie in anticipo, …

Continua »

Cambio della ragione sociale. Una lettrice chiede chiarimenti

Quando un’azienda modifica il nome (esempio da “Cooperativa gialla” a “Cooperativa verde”) e cambia il suo legale rappresentate, a livello di normativa sull’etichettatura riguardo l’indicazione del responsabile dell’immissione in commercio del prodotto, che cosa è necessario fare. Immagino ci sia un tempo transitorio in cui l’azienda possa smaltire i vecchi incarti. L’iscrizione alla camera di commercio e la partita IVA …

Continua »

I fermenti lattici tindalizzati FRAU non sono vivi, ma allora come fanno ad essere efficaci? Gli interrogativi di un lettore

Qualche giorno fa, al supermercato ho notato tra gli integratori alimentari i Fermenti lattici tindalizzati con FOS (fibre naturali) di FRAU: 10 flaconcini pronti da bere, da 10 ml ciascuno.   La tindalizzazione è un processo di sterilizzazione di solito utilizzato per distruggere le spore più resistenti. Il riscaldamento a 80-100°C per 30 minuti complessivi viene effettuato in modo discontinuo: …

Continua »

Filetti di pesce Findus "A regola d`arte": un lettore chiede chiarimenti sui metodi di cottura

L’ ufficio stampa della Findus ha prontamente risposto ai dubbi di un nostro lettore sui nuovi prodotti “A regola d’arte” (vedi articolo). Di seguito la lettera.   Gent.le redazione, premetto che ho già provato i filetti di pesce “A Regola d’Arte” Findus in entrambe le versioni e mi sono piaciuti, ma solo dopo ho fatto caso del divieto di cottura …

Continua »

Etichetta: un lettore chiede chiarimenti sulle informazioni da inserire

Nuovo regolamento sulle etichette  alimentari Dalla lettura dell’articolo 8 (Responsabilità), comma 1 e dell’articolo 9 (Elenco delle indicazioni obbligatorie), comma 1, lettera h. del nuovo Regolamento (UE) N. 1169/2011 sembra che un produttore o confezionatore di alimenti extra UE non potrà più figurare in etichetta (con la qualifica di responsabile commerciale); se non accompagnato da nome o ragione sociale dell’importatore …

Continua »

Un lettore ci segnala l`imballaggio di una pasta, bio e prodotta con gli scarti delle mele

Un paio di settimane fa ho pranzato da Eataly e ho acquistato la pasta Afeltra, in offerta ad un prezzo calmierato.   Per una volta tralascio la qualità del prodotto per esprimere il mio apprezzamento per la scelta di ricavare i sacchetti della pasta dai resti delle mele, recuperando uno scarto e dando vita ad un imballaggio biodegradabile al 100%. …

Continua »

Pasta: una lettrice chiede se ci saranno modifiche nell`indicazione d`origine in etichetta

Ho un dubbio riguardo l’applicazione del nuovo regolamento UE sull’etichettatura dei prodotti alimentari. Nello specifico, in merito alla pasta, non ho compreso ancora se sulle confezioni troveremo in futuro indicata obbligatoriamente l’origine della semola di grano. Leggo infatti dell’obbligatorietà a riportare l’origine della materia prima per carni, pollame, uova. Si dice che entro tre anni la Commissione valuterà se obbligare …

Continua »

Le etichette di Parmareggio e di Granarolo aiutano a riciclare meglio

Tempo fa, influenzato dai simpatici topolini degli spot televisivi, ho acquistato i formaggini Parmareggio.       Il prodotto mi piace, ma ancor di più mi piace l’approccio verso il riciclo dell’imballaggio. Le istruzioni sul retro della scatola orientano al meglio il consumatore su dove buttare l’imballaggio.           Anche lo stracchino Granarolo  usa lo stesso sistema …

Continua »

Anisakis: una lettrice trova del pesce infestato. Dove segnalare lo spiacevole fatto?

Vorrei sapere se quando si trova il pesce infestato dal parassita “Anisakis” si può o si deve denuciare il fatto. E se sì, quali sono gli organi che devono essere informati. Cordiali saluti.   Gent. ma lettrice, Il mio consiglio, se pensa si tratti davvero di Anisakis, è quello di informare il responsabile del punto vendita dove ha acquistato il …

Continua »

Il 2 febbraio ci ha lasciato Claudio, appassionato lettore, al quale dobbiamo preziosi contributi di informazione e analisi critica su diversi temi trattati dal sito. La redazione esprime cordoglio e affettuosa vicinanza

Continua »